La Misericordia di Dio Rivelata nell’antica alleanza (2007)

E’ con “timore e tremore” superiore a quello di altre volte che ci accingiamo all’impresa ardua di voler concentrare il contenuto della Parola del Signore sulla misericordia in alcuni paragrafi per la nostra formazione permanente. Impresa non solo ardua ma quasi presuntuosa se non fosse per quella fiducia che poniamo in Colui che parla ben al di là di quello che noi diciamo o scriviamo. Comunque il tema ci attira in modo particolarissimo, e affronta in modo esplicito ciò che implicitamente ogni anno teniamo presente, dato che la base solida di ogni traccia di formazione permanente è sempre la Parola di Dio. La ricchezza del tema richiede anche, lo capite bene, una maggiore quantità di pagine nel nostro libretto rispetto ad altri anni. Per la prima volta, inoltre, facciamo il libretto insieme all’ALAM.

Nei prossimi due anni vogliamo soffermarci direttamente su alcuni sprazzi di luce che, nelle Scritture Sante, ci vengono offerti proprio sul tema del nostro carisma. Siamo al cuore della Rivelazione, perché “Dio è amore” (1Gv 4,8) e quindi quanto ha rivelato di Sé nelle Scritture è una rivelazione di questa sua natura di amore. Chiediamo fin d’ora allo Spirito Santo la grazia di entrare nel mistero di questo fuoco di carità che arde e mai si consuma (cf Es 3,2ss), togliendoci anche noi, se necessario, i sandali delle precomprensioni di chi crede di sapere. In questo primo anno cercheremo di vedere la rivelazione della misericordia del Signore attraverso una selezione di pagine dell’Antico Testamento, per lasciare all’anno successivo l’ascolto della rivelazione piena della misericordia in Cristo Gesù e nella Nuova e definitiva Alleanza. Tale selezione può essere discutibile. Abbiamo tralasciato per es. il grande profeta Isaia, tranne il riferimento ai canti del Servo di JHWH, e abbiamo privilegiato alcune figure che sembrano minori, come Rut o il profeta Giona, ma che contengono un altissimo messaggio sulla misericordia del Signore e il modo in cui essa agisce nella storia. Per i Salmi, anziché dedicarvi un tema specifico abbiamo preferito distribuirli lungo ogni tema, perché rispecchiano tutte le situazioni di chi implora la misericordia e ringrazia il Signore per averla ottenuta, anzi canta “perché eterna è la sua misericordia”(Sal 136). Ci conforta l’esperienza di S. Efrem il Siro, che dice essere sufficiente bere l’acqua di cui abbiamo bisogno per appagare la sete, senza pretendere di esaurire la fonte. Torneremo a dissetarci sempre che ne avremo bisogno. Nel metterci in ascolto dello Spirito, che parla oggi alla nostra Famiglia religiosa per rivelarci “la verità intera” di quanto Gesù ci ha detto con la vita e le parole sull’Amore di Dio, teniamo presenti le nostre Costituzioni EAM-FAM e lo Statuto ALAM.

 

Scarica qui il documento

La Misericordia di Dio Rivelata nell’antica alleanza (2007)

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *